• Associazione MdM

    Movimento per l’Uguaglianza Genitoriale

La metà di una storia
non sarà mai
come una storia intera

Purtroppo, molte volte, in caso di separazione o divorzio, un genitore ma talvolta anche entrambi, antepongono se stessi ed i propri interessi a quelli dei figli ostacolando la presenza dell’altro genitore fino a giungere nei casi più gravi ad escluderlo del tutto dalla vita dei figli. Questi comportamenti sono segno di una grave inadeguatezza verso i figli, soprattutto perché avvengono in un momento già molto delicato della loro vita.

Modalità e tempi di frequentazione dei figli con entrambi i genitori hanno effetti importanti sulla salute.

Tempi di frequentazione squilibrati e modalità indirette di accudimento e cura sviliscono il valore della relazione figli-genitori e deresponsabilizzano chi è meno coinvolto, provocando gravi conseguenze psicofisiche sulla salute dei figli con danni che possono manifestarsi anche dopo molti anni.

Per questo occorre garantire pari opportunità di crescita con entrambi i genitori come prima della loro separazione.

CONVEGNO 14 DICEMBRE 2019 – ANCONA

PARI OPPORTUNITA’ GENITORIALI

Riflessioni, approfondimenti e considerazioni sulla reale applicazione allo stato attuale della legge 54/2006

La partecipazione al convegno prevede l’attribuzione di n.4 crediti formativi rilasciati dall’Ordine degli Avvocati di Ancona.

Per iscriversi gratuitamente al convegno, inviare una mail a: info@mantenimentodiretto.info

MdM Associazione

Siamo persone che credono nell’importanza delle relazioni familiari e nella loro inviolabilità e pensano perciò che l’intervento statale in questo ambito debba essere il meno invasivo possibile.

Le conseguenze della separazione o del divorzio sui figli devono perciò essere limitate allo stretto necessario al fine di mantenere la piena e diretta responsabilità formale e sostanziale dei figli in capo ad entrambi i genitori

Promuoviamo perciò la corretta applicazione della legge 8 febbraio 2006 n. 54 (cd. affido condiviso) al fine di garantire pari opportunità di rapporti tra genitori e figli così da poter responsabilizzare pienamente i primi e garantire ai secondi una sana crescita psicoaffettiva e una corretta socializzazione.

I nostri valori e
i nostri obiettivi

Rispetto

per la dignità della persona umana, nella sua inviolabilità e delle sue relazioni familiari

Sostegno

della cultura delle relazioni familiari all’insegna della sussidiarietà e dell’autoresponsabilità

Diritto

dei figli ad avere entrambi i genitori presenti in ogni momento della loro vita

Soddisfacimento

diretto delle esigenze morali e materiali dei figli come espressione dei loro preminenti interessi e regola di generale ed automatica applicazione e salve specifiche esigenze contrarie

Superamento

di ogni differenza normativa o prassi giurisprudenziale che crei squilibrio nelle relazioni familiari o favorisca stereotipi di genere

Assegnazione

della casa secondo le regole ordinarie e ove ciò non sia possibile, riconoscimento del valore economico della sua disponibilità

Residenza

anagrafica dei figli su accordo dei genitori

Garanzie

di difesa e giusto processo nelle crisi familiare per contrastare comportamenti strumentali e abusi, ed il fenomeno dell’alienazione genitoriale

Divorzio

diretto per responsabilizzare i coniugi e semplificare la soluzione della crisi familiare

COSTRUIAMO INSIEME UNA SOCIETÀ CON FIGLI PIÙ SANI E PIU’ SERENI

Racconta la tua esperienza

Siamo lieti di ascoltare la tua storia

Un approccio differente

Cultura del dialogo

Il tema dell’affido dei minori, e più in generale della tutela dell’infanzia è trasversale all’intera società, e come tale deve essere rispettoso delle diverse culture e improntato al dialogo ed all’ascolto delle reciproche istanze e finalizzato all’individuazione di soluzioni pragmatiche e non ideologiche.

Movimento a carattere nazionale

MdM è un’associazione apartitica, diffusa sull’intero territorio nazionale animata da mamme, papà, nonne e nonni che quotidianamente vedono sui propri figli e nipoti e vivono su se stessi le conseguenze negative di regole squilibrate ed avvertono perciò forte l’esigenza di partecipare in prima persona al cambiamento.

Gli interessi dei minori sono i nostri maggiori interessi

Una legge subito

Le disposizioni attuali già riconoscono il diritto dei figli alla bigenitorialità, ciononostante in molti Tribunali non le applicano correttamente e sono perciò inefficaci.
Per questo chiediamo una legge che superi ogni distinzione tra responsabilità formale e responsabilità sostanziale della crescita dei figli e l’introduzione della presunzione legale relativa per tempi paritari e mantenimento diretto.

Attività sul territorio

Convegni, incontri formativi, dibattiti pubblici, ricerche scientifiche e tutto ciò che fa cultura per affermare il valore della bigenitorialità ovunque.

Non restare a guardare!

Entra in MdM

Il miglior dono che possiamo fare ai nostri figli è l’amore e il nostro “permesso” di amare anche l’altro genitore.

Robert Emery

Che cosa è un bambino? Che cosa è dal mero punto di vista fisico? È un sistema in crescita.

Janusz Korczak

Non riesco a considerare nessuna necessità nell’infanzia tanto forte come la necessità di protezione del padre.

Sigmund Freud

Ho imparato che quando un neonato stringe per la prima volta il dito del padre nel suo piccolo pugno, l’ha catturato per sempre.

Gabriel Garcia Marquez

Il Maestro
Andrea Bocelli
sostiene MdM

Il famoso artista internazionale ha manifestato grande interesse per il lavoro che MdM porta avanti al fine di favorire il viraggio realmente bi-genitoriale della nostra società.

Ringraziamo il Maestro Andrea Bocelli per la sensibilità dimostrata e forti del suo sostegno continueremo a tutelare i figli per i quali la separazione non deve rappresentare la fine dei rapporti con uno dei due genitori.

Andremo avanti sicuri che una nuova alleanza tra sessi costruita a tutela dei figli rappresenti un elemento cardine per rendere la società del domani piú luminosa e giusta.

Il nostro pensiero

Curare gli interessi dei figli è un diritto ed un dovere di ogni genitore, senza distinzione di sesso. Lo stato deve rispettare e promuovere la autenticità, la pienezza e la reciprocità di questa relazione senza distinguere ruoli o responsabilità.
Perché i bambini hanno diritto ad una storia intera. Non a metà.

Salvatore Dimartino
Presidente